La poesia della notte

lunedì 23 luglio 2012 - Scritto da Stè alle 05:25


Yann Tiersen - Le Fabuleux Destin D'Amelie Poulain (Yann Tiersen): Comtine D'un Autre Ete (L'apres Midi)

Il profumo della notte, un mormorio di voci che dialogano. La voce del mare, la voce della notte, la voce del vento e la voce degli alberi: voci che si ascoltano e che si rispettano, voci dialogano e discutono delle nostre sorti, mentre la dolce mano del vento ti sfiora e ti accarezza. Questa è possia, questa è la perfezione: quella sensazione che ti fa capire di essere parte di qualcosa di grande e immensamente stupendo, queste sono le voci del mondo. Non mi sento solo, mi sento circondato da qualcosa che fa parte di me e di cui io faccio parte a mia volta. Mi sento bene, mi sento vivo... Spero che Dio esista per vedere tutto questo...


Stepan Borodulin - The Mist and the Wind



Impressioni: